Pregi e difetti del nord un anno dopo

Si potrà riprendere un blog 6 mesi dopo? vabbeh, facciamolo invece di chiedercelo.

Dopo quasi un anno nelle nordiche terre si inizia a fare qualche conto. Il nord è veramente il nord che mi ero immaginata? Sì e no.

Sì perché: fa freddo, molta gente vota lega, ci sono sacche di bigottismo allucinante e un assurdo nonchè incomprensibile attaccamento ai preti, hanno ritmi di lavoro ai limiti dell’umano e la benchè minima percezione dei diritti sindacali (se li reclami sei bollato come scansafatiche..), parlano poco, pensano che il nord sia il posto migliore del mondo e che non ci sia motivo per andarsene, non trasferirsi qui, non insultare il sud in quanto non parte del meraviglioso nord.

No perchè: nessuno mi ha mai insultata, nè dato della terrona (parola orribile, che odio, e che qui usano solo le persone che vengono dal sud, misteriosamente..), anzi, tutti dicono che roma è un posto bellissimo; ho conosciuto (con una fatica estrema data la chiusura generalizzata di carattere) persone gentilissime, simpatiche e disponibili; lavorano indefessamente e quando sono a riposo lavorano comunque, hanno una bassa tendenza allo scoraggiamento ed è tutto un rimboccarsi le maniche generalizzato.

Aggiungerei però, che rispetto al Lazio la Lombardia non è un paese per poveri, nel senso che comparando ciò che viene messo a disposizione di una persona con un basso reddito nel Lazio è molto più di quello che c’è qui (parlo di corsi gratis, accessi a mostre e musei, possibilità di formazione gratuite, strutture ecc.)

In ogni caso, benvenuta festa dei primi 150 anni dell’unità d’Italia!!!

ps qualcuno ha capito il favoloso senso della pubblicità che invita a festeggiare l’unità e a pagare il canone rai?

Pregi e difetti del nord un anno dopoultima modifica: 2011-01-19T14:02:53+01:00da nathan-ranga
Reposta per primo quest’articolo